fbpx

CONFRONTA – Scheda tecnica

SCOPO
Ottenere la posizione di un elemento in una matrice
SINTASSI
CONFRONTA(valore; matrice; [corrisp])
ARGOMENTI DELLA FUNZIONE
  • valore – Il valore da confrontare in matrice
  • matrice – Un intervallo di celle o un riferimento di matrice
  • corrisp – [opzionale] Indicatore che specifica come confrontare: -1, 0 o 1. Il valore predefinito è 1.
NOTE DI UTILIZZO

Utilizzate la funzione CONFRONTA per ottenere la posizione relativa di un elemento in una matrice. CONFRONTA offre diverse modalità di confronto, il che la rende più flessibile di altre funzioni di ricerca. Usata insieme ad INDICE, CONFRONTA può recuperare il valore presente nella posizione trovata.

Informazioni su corrisp

  • Se corrisp è 1, CONFRONTA trova il più grande valore che è inferiore o uguale a valore. Matrice deve essere ordinata in ordine crescente
  • Se corrisp è 0, CONFRONTA trova il primo valore esattamente uguale a valore. Matrice non necessita di essere ordinata
  • Se corrisp è -1, CONFRONTA trova il più piccolo valore che è maggiore o uguale a valore. Matrice deve essere ordinata in ordine decrescente
  • Se corrisp è omesso, verrà considerato uguale a 1

Note:

  • CONFRONTA non è case-sensitive
  • CONFRONTA restituisce il valore di errore #N/D se non viene trovata alcuna corrispondenza
  • Se corrisp è 0 e valore è un testo, in valore possono essere usati anche i caratteri jolly punto interrogativo (?) e asterisco (*): l’asterisco corrisponde a qualsiasi sequenza di caratteri; il punto di domanda corrisponde a qualsiasi singolo carattere.
SCHERMATE ESEMPLIFICATIVE

La funzione CONFRONTA

ERRORI
  • #N/D – Si verifica se la funzione CONFRONTA non riesce a trovare una corrispondenza per valore. Questo può avvenire:
    • se corrisp = 0: una corrispondenza esatta per valore non si trova all’interno di matrice
    • se corrisp = 1 o omesso: il primo valore in matrice è maggiore di valore (si noti che, se matrice è in ordine crescente, ciò significa che non c’è un valore corrispondente minore o ugualevalore)
    • se corrisp = -1: il primo valore in matrice è inferiore a valore (e quindi, se matrice è in ordine decrescente, non c’è un valore corrispondente maggiore o uguale a valore).

Se avete verificato di avere la corretta corrisp e che valore (o la corrispondenza più vicina) esiste in matrice, può essere che CONFRONTA non è riuscita perché per uno dei seguenti motivi:

  • ci sono caratteri invisibili o in valore o in matrice
  • valore e i dati contenuti in matrice sono di diverso tipo

Una di queste cause fa sì che valore e matrice siano visti da Excel come diversi, e causerà il fallimento della funzione CONFRONTA.

PROBLEMI COMUNI

Problema comune della funzione CONFRONTA

La funzione CONFRONTA di Excel restituisce il risultato sbagliato

Possibile causa

Se la funzione CONFRONTA di Excel restituisce semplicemente il risultato sbagliato, questo può essere perché matrice non è ordinata in modo corretto.

Controllate quanto segue:

  • Assicuratevi che l’argomento corrisp sia impostato sul valore corretto (si noti che se si omette questo argomento, questo verrà impostato a 1)
  • Se avete impostato l’argomento corrisp a 1 o -1, controllate che matrice sia correttamente ordinata:
    • Se corrisp è impostato su 1, matrice deve essere in ordine crescente;
    • Se corrisp è impostato su -1, matrice deve essere in ordine decrescente
LINK ALLA GUIDA IN LINEA DI OFFICE